RANKIN: FROM PORTRAITURE TO FASHION

EXHIBITION DATE & TIME:

18 Ottobre 2019 – 24 Febbraio 2020
Dal Martedì al Sabato
Dalle ore 11 alle 19
Altri giorni e orari su appuntamento

LOCATION:

29 ARTS IN PROGRESS gallery
Via San Vittore 13, Milano

ARTIST:

Rankin

Il celebre fotografo britannico presenta per la prima volta in Italia, presso la galleria 29 ARTS IN PROGRESS di Milano, una personale in continua trasformazione. Nell’arco di quattro mesi il pubblico potrà assistere all’evoluzione di un progetto espositivo ideato espressamente per l’occasione.

Unico nel suo genere – dopo tre anni dalla presentazione di Outside In durante la Fashion Week di Milano del 2016 –, lo show Rankin: From Portraiture to Fashion rappresenta uno dei progetti più ambiziosi e complessi mai concepiti in collaborazione con una galleria.

Rankin: From Portraiture to Fashion vuole essere un vero e proprio tour nell’archivio del fotografo con l’obiettivo di dare visibilità non solo ai suoi lavori più iconici, ma anche alle opere più concettuali, presentando così la contemporaneità dell’artista a una nuova generazione di collezionisti.
La proposta espositiva, rivelandosi compiutamente nell’arco di quattro mesi, prevede cambi di opere e di interi allestimenti al fine di celebrare alcuni degli eventi distintivi del calendario milanese come il Vogue Photo Festival, il Fashion Film Festival (entrambi a novembre) e la Milano Fashion Week di febbraio, creando così un’originale occasione di dialogo tra l’autore e le proposte culturali di una delle capitali del design e della moda in Europa.

«Non sono una persona che fugge di fronte alle sfide, quindi questa è per me una grande opportunità su innumerevoli fronti: mostrare alcuni tra i miei lavori migliori, partecipare a eventi interessanti e diventare davvero parte del tessuto culturale di questa città.» – RANKIN

 

RANKIN
Nel 1991 insieme a Jefferson Hack fonda il mensile Dazed & Confused: da allora cura oltre 40 libri e le riviste AnOther, AnOther Man e Hunger, semestrale di moda, arte, musica, lifestyle con approfondimenti sui contenuti web.
I suoi lavori sono pubblicati ovunque, dalle proprie riviste fino a Elle, Vogue, Esquire, GQ, Rolling Stone e Wonderland, ed esposti nelle gallerie di tutto il mondo tra cui il MoMA di New York e il Victoria & Albert Museum di Londra.

Vive a Londra con sua moglie Tuuli e i loro cani.

Photographer Rankin launches four month evolving exhibition at 29 Arts in Progress, Milan.

In the first its kind, Rankin’s first solo exhibition in Milan since his 2016 Fashion Week project Outside In, Rankin: From Portraiture to Fashion allows the iconic photographer to experiment with one of his most complex gallery productions to date.

Showcasing Rankin’s picks of his favourite images – including those of his best known subjects and his more conceptual work. Rankin: From Portraiture to Fashion is an archival tour through Rankin’s best known work and introduces this industry-leading photographer to a new generation of photography collectors.
Taking place across four months this show will rotate work, constantly evolving in time with Milan’s cultural calendar – celebrating, amongst others, Vogue Photo Festival (November), Fashion Film Festival (November) and Women’s Fashion Week (February).
Allowing the photographer to explore not only his own work but the cultural appetites and changing moods of a leading European city.

«I’m not one to shy away from a challenge, so this is a great opportunity for me to showcase some of my best work, have some exciting events and really become part of the cultural fabric of a city. » – RANKIN


ABOUT RANKIN
Rankin co-founded the seminal magazine Dazed & Confused with Jefferson Hack in 1991, and has since published the likes of AnOther and AnOther Man, alongside over 40 books and the biannual fashion, culture and lifestyle print and digital platform, Hunger.
His photography has been published everywhere from his own publications to Elle, Vogue, Esquire, GQ, Rolling Stone, and Wonderland, and exhibited in galleries around the world, including MoMA, New York, and the Victoria & Albert Museum, London.

He lives in London with his wife Tuuli and their dogs.